Laboratorio GOPP per l’ambito 2 Chicoli

Giovedì 14/9/17 – ore 17.30. Analisi dei problemi e albero degli obiettivi di visione strategica nel secondo ambito prioritario di intervento

Prosegue l’analisi dei problemi, secondo il metodo GOPP, nel secondo ambito prioritario di intervento delimitato dal DPRU adottato: la Zona Chicoli. Il gruppo è chiamato a produrre una raccolta di problemi oggettivi, ben definiti, diversificati, concreti, specifici, pertinenti, rispetto alla domanda generale: Quali problemi deve affrontare una grande piazza in zona Chicoli?

L’ambito è una cerniera fra il quartiere Chicoli ed il resto della città. L’idea di avvio della rigenerazione è realizzare, stante il DPRU adottato,  un grande spazio polifunzionale di 10.000 metri quadrati: una piazza per molte attività: dal mercato settimanale, alle attività ludiche, al passeggio… come elemento di ricucitura, per la creazione di un nuovo tessuto connettivo.

I partecipanti svilupppano una raccolta di problemi attuali negativi:
– reali, basati su fatti concreti e non su idee o opinioni;
– oggettivi, basati su fatti certi;
– espressi, per quanto possibile, in termini negativi, tali da rappresentare condizioni e non soluzioni;
– chiari, comprensibili da tutti e specifici.

Procedono attraverso il supporto di facilitazione nella costruzione di un sistema gerarchico al albero.

Albero dei problemi in zona Chicoli

L’analisi degli obiettivi

Questa fase consiste nel trasformare in positivo l’immagine della realtà attuale (negativa) dell’ambito 2 ottenuta con l’albero dei problemi.

Identificazione degli ambiti d’intervento (clustering)
L’albero degli obiettivi si articola in più livelli, da leggere dal basso verso l’alto: secondo il rapporto mezzi-fini. Permette di ricostruire la scansione logica con cui determinati obiettivi (quelli nella parte alta dell’albero) possono essere raggiunti.

Albero degli obiettivi clusterizzato, nel confronto con gli OO.TT del bando

Costruito l’albero degli obiettivi, il gruppo ha individuato gli ambiti affini (cluster), riguardando i contenuti in relazione agli  Obiettivi Tematici di riferimento, alle Azioni del POR Puglia 2014/2020 ed ai codici di spesa a cui dovranno afferire le operazioni e gli interventi realizzabili, come riportati dall’Asse XII del POR FESR-FSE 2014-2020.

Da una prima analisi collettiva, emerge la possibile coerenza, nell’ambito 2 rispetto agli Obiettivi Tematici e ai codici di spesa collegati:

  • OT IV – Energia sostenibile e qualità della vita. Codice di spesa 090 – Piste ciclabili e percorsi pedonali: I ramo dell’albero degli obiettivi (l’area non è periferica)
  • OT IX – Inclusione sociale e lotta alla povertà. Codice di spesa 055 – Altre infrastrutture sociali che contribuiscono allo sviluppo regionale e locale. III ramo dell’albero degli obiettivi (l‘inclusione sociale, dall’età scolare in poi, non è a rischio).

  • OT IV – Energia sostenibile e qualità della vita. Codice di spesa 054 – Infrastrutture edilizie.  IV ramo dell’albero degli obiettivi (c’è fermento).
  • OTV – Adattamento al cambiamento climatico, prevenzione e gestione dei rischi. Codice di spesa 085 – Tutela e valorizzazione della biodiversità, protezione della natura e infrastrutture “verdi”. V ramo dell’albero degli obiettivi (il verde è utile).