La Scuola dell’ascolto

La Scuola come spazio di ascolto, di confronto e di esplorazione

Martedì 7 febbraio 2017. Ore 10,00-12,00. Aula magna dell’I.I.S.S. “T. FIORE” – “C. SYLOS”. C’è l’intero Team School riunito, con i docenti, con il Sindaco di Terlizzi e i funzionari della PA.

È una giornata di avvio dedicata al tema dell’ascolto attivo e condotta da Susan George,  Presidente dell’Associazione Italiana per la Partecipazione Pubblica AIP2 Italia, già docente presso le università di Napoli, Camerino e Pisa.
Susan  propone  un’esperienza ispirata dai principi del corso Ulab del Presencing Institute del MIT Cambridge.

Siamo tutti di corsa, impegnati nelle troppe cose da fare. La nostra testa è così piena di rumori che raramente abbiamo il lusso di fermarci e di ascoltare la melodia dentro ognuno di noi. Talvolta questa melodia non è intonata, ma il rimedio è semplice: il silenzio, un silenzio voglioso, pregnante che ci permetta di essere aperti ai tanti timidi segnali di futuri diversi che vorrebbero emergere dentro di noi e fra di noi.
La giornata inizia con questo lusso: dal fermarci un attimo, per sentire il piacere di un silenzio pieno di aspettative e di curiosità per i diversi tipi di ascolto, che sperimentiamo prima fra di noi e poi in rapporto con la società che è intorno.
Seguiamo la proposta U dal Ulab del Presencing Institute di MIT (Boston), scendendo la curva del lato sinistro, fermandoci di nuovo in fondo, e risalendo la parte destra, per “prototipare” delle proposte. In questo modo, cominceremo un percorso per diventare una comunità ancora più capace di imparare ad apprendere.

Riferimenti bibliografici:

– La Scuola e l’arte di ascoltare, di G. Giornelli e M. Sclavi (Feltrinelli 2014)
– Open Space Technology. Guida all’uso” (Genius Loci)