Curvando il raggio

I livelli di ascolto. 8 febbraio 2017. Susan George incontra il Team Open Data.

Il Team Open Data sperimenta il modello dei gruppi di aiuto reciproco (Coaching Circles) della Teoria U

Curvare il raggio per vedere che facciamo parte del sistema. I 4 livelli di ascolto.

Ascolto 1. Scaricare le informazioni (downloading): occuparsi di ciò che già si conosce … ascoltare attraverso la riconferma dei giudizi abituali “lo so già!”

Ascolto 2. Ascoltare i fatti. Dirigere l’attenzione verso fatti esterni, come fanno gli scienziati. Non si fermano alla vecchia interpretazione della realtà, ma lasciano che i dati parlino. Provano ad ascoltare i fatti anche se questi contraddicono le loro teorie e idee. Quello che manca a questo tipo di ascolto, tuttavia, è la complessità sociale. Questo avviene nell’ascolto 3.

Ascolto 3. Ascolto empatico. Permette alle persone di vedere la realtà dalla prospettiva di un’altra persona e sentire come questa si sente. Ciò non vuol dire che i due concordino, ma che sono capaci di riconoscere e rispettare la prospettiva dell’altro. Ascolto empatico significa vedere dal punto di vista di un altro portatore di interessi.

Ascolto 4. Ascolto generativo. Significa formare uno spazio di attenzione profonda che permetta l’emergere e il manifestarsi di una possibilità futura. E’ quello che fanno i grandi allenatori: ascoltano profondamente in un modo che permette alla persona di connettersi col suo emergente “Sé” futuro. A volte per spiegare questa capacità si usa l’esempio di un gruppo Jazz che è “nel flusso” (in the flow). Quando i singoli suonatori possono seguire l’insieme e contemporaneamente armonizzare il proprio strumento verso un modello che sta emergendo, sono capaci di creare insieme (co-create) qualcosa di nuovo.

Questi livelli di ascolto sono permeati dalla ricerca del Maestro Nan (grande esperto e intenditore del taoismo, confucianesimo, buddismo) che spiega che il vero problema del mondo è la riconciliazione fra mente e materia. Scharmer e Kaufer commentano che i primi due livelli di ascolto si basano sulla separazione fra mente e materia, mentre gli ultimi due livelli si integrano. Affermano che nella loro esperienza e nelle loro ricerche le persone di solito riconoscono che gli scambi ai quali sono abituati nelle loro organizzazioni sono di livello 1 e 2, mentre il loro auspicio sarebbe arrivare ai livelli 3 e 4.

Approfondimenti: : Leading from the emerging future. From Ego-System to Eco-System Economies, di Scharmer e Kaufer, Berrett Koehler, 2013, San Francisco. Dall’economia alla consapevolezza e viceversa: un approccio originale. S.E.George